Dermatillomania: sintomi e cause

Dermatillomania: sintomi e cause

La dermatillomania è detta anche “disturbo da escoriazione” e consiste nel pizzicare compulsivamente e ripetutamente la pelle, fino ad arrivare a lesionarla.

Vediamo in dettaglio di cosa si tratta.

Dermatillomania : definizione

Nel DSM 5 la dermatillomania rientra tra i disturbi dello spettro ossessivo-compulsivo : consiste nel pizzicare e graffiare la pelle in maniera compulsiva, fino ad infiammarla e lesionarla.

Questo comportamento non viene sempre messo in atto con l’intenzione di rimuovere un difetto fisico (inesistente o reale ma percepito come peggiore rispetto alla realtà) come nella dismorfofobia.

Per poter parlare di dermatillomania è necessario che la pelle venga pizzicata o graffiata ripetutamente, che si tenti di interrompere il comportamento senza riuscirci ed, inoltre, che il comportamento causi una compromissione significativa nell’ambito sociale, lavorativo e familiare.
Infatti la persona che ne soffre trascorre molte ore ad ispezionarsi e pizzicarsi la pelle, tralasciando impegni lavorativi, sociali, familiari.

Chi soffre di dermatillomania può accanirsi su brufoli, lentiggini, calli o crosticine, mentre altri possono concentrarsi anche su pelle sana.
Di solito il viso è la zona più colpita, ma può riguardare tutto il corpo.

Solitamente l’esordio della dermatillomania si ha durante l’adolescenza, ma a volte può insorgere direttamente durante l’età adulta.
Riguarda maggiormente le donne rispetto agli uomini.

Dermatillomania: sintomi

Chi soffre di dermatillomania spesso prova una sensazione di tensione, noia, eccitazione, paura o ansia appena prima di pizzicarsi la pelle, mentre subito dopo queste sensazioni possono alleviarsi.

Si può ipotizzare che la dermatillomania abbia due funzioni principali: di regolarizzatore delle emozioni, in quanto fa svanire quelle negative, e di ricompensa, in quanto provoca gratificazione psichica, aiuta a rilassarsi e per questo innesca una vera e propria dipendenza.

Nella dermatillomania il comportamento varia da persona a persona. Possono variare le zone, anche col passare del tempo; alcuni possono provocare infiammazioni e cicatrici mentre altri no; alcuni possono farlo in modo automatico, senza pensarci troppo; altri possono attuarlo in modo più consapevole.
inoltre, anche ciò che si fa con lembi di pelle, crosticine e cuticole varia da persona a persona: c’è chi le butta via, chi invece trascorre del tempo ad osservarle, studiarle, passarle tra le dita e a volte a collezionarle.

Chi soffre di dermatillomania utilizza unghie o denti per pizzicare la pelle, ma può utilizzare anche pinzette, spilli o altri strumenti simili.

Solitamente, per nascondere le conseguenze del pizzicamento si ricorre a make up, sciarpe ed abiti che possano camuffare i segni.
La vergogna, il senso di colpa e la paura che qualcuno possa accorgersi di segni e cicatrici può portare chi soffre di dermatillomania ad evitare le situazioni sociali.

Dermatillomania: cause

L’esordio, in genere, avviene in seguito ad eventi di vita molto stressanti, sia inattesi (lutti, licenziamenti, separazioni) che programmati (nascite, matrimonio, traslochi, ecc).

Il pizzicamento della pelle viene generalmente preceduto da elevati livelli di ansia e tensione: la persona che ne soffre viene colta da un improvviso bisogno di mettere in atto questo comportamento.
E’ come se fosse un impulso irresistibile ed urgente.
In seguito i livelli di ansia e tensione si abbassano, e permane una sensazione di sollievo e piacere.

Anche se spesso si tratta di un’abitudine inconsapevole, questo disturbo può derivare da ansia o depressione.

In alcuni casi ciò che si ricerca è la perfezione, anche se ciò è paradossale: dopo aver pizzicato e irritato la pelle si tende ad avere un aspetto estetico peggiore di quando si è iniziato.

Questo intensifica emozioni negative come senso di colpa, vergogna o ansia, le quali a loro volta possono scatenare un evento successivo, innescando un vero e proprio circolo vizioso.

Spesso la dermatillomania avviene in concomitanza con disturbi ossessivo-compulsivi, tricotillomania e dismorfismo corporeo.

Dermatillomania: cura

Nella dermatillomania la componente emotiva è molto forte: come abbiamo detto spesso il pizzicamento della pelle avviene in risposta ad una situazione percepita come ansiogena o stressante.
Quindi è un comportamento che viene attuato, a volte anche inconsciamente, come l’unico modo per gestire quella particolare situazione.

Sarà quindi importante risalire alle cause che hanno scatenato il disturbo.
Inoltre sarà necessario individuare un modo più sano per riconoscere e gestire una situazione stressante.
il problema, infatti, non è tanto il disagio, ma il nostro tentativo di controllare e gestire questo disagio.

Un rimedio utile sarà quello di insegnare tecniche di autocontrollo, rilassamento e gestione dello stress, oltre che di una tecnica di elaborazione più funzionale dei pensieri negativi.

Per richiedere una consulenza psicologica puoi fissare un appuntamento contattandomi al numero 3925434665 o all’indirizzo mail psicologaromamarconi@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *